fbpx

Non è semplice avere una presenza costante sui social network fornendo allo stesso tempo contenuti di qualità, senza lasciarsi sopraffare dalla fretta. 

Questo vale specialmente per i ristoratori, che hanno ritmi di lavoro molto serrati che non lasciano il tempo di riflettere, e non sempre hanno le risorse sufficienti per affidarsi a un social media manager. 

Oggi voglio segnalare 5 cosa da NON fare assolutamente sui Social quando si ha un’attività di ristorazione.

1. Non essere ridondante

Se hai già postato la locandina di un evento che si terrà nel tuo locale, evita di ri-postare nelle storie (men che mai nel feed, che è permanente!) la stessa locandina solo perché qualcuno ti ha risposto alla storia o ti ha taggato altrove. Il tuo pubblico è stato già informato, non bombardarlo con lo stesso identico contenuto. Chi ha già visualizzato l’evento non vuole vederlo di nuovo dopo poche ore. Rischi di stancare e di essere unfollowato senza un motivo reale.

Pianifica piuttosto dei post o delle storie di richiamo nei giorni successivi, aggiungendo informazioni nuove o dettagli maggiori sulla serata prevista. L’attenzione delle persone è il bene più prezioso che si ha in comunicazione, non deluderla.

2. Non seguire a tutti i costi le mode

Cerca di non promettere alla clientela cose che non hai. Ad esempio: oggi la velocità nelle consegne è un plus sul quale puntano in molti, ma se il tuo staff non è ancora in grado di fornire il servizio “consegna super rapida”, evita di pubblicizzarlo sui social gridando «Siamo meglio di Just Eat!» solo perché lo fanno gli altri. Lo stesso discorso vale per qualsiasi aspetto del servizio, dalla varietà dei prodotti all’attenzione per i diversi stili alimentari, dall’ampiezza degli spazi al rapporto qualità / prezzo.

Racconta quello che sai fare davvero. Metti in luce le qualità del tuo prodotto e concentrati su cosa ti differenzia in positivo dalla concorrenza.

3. Non distorcere le foto delle portate

Ho visto panini scontornati e lasciati a volare nell’etere su fondi neri, foto di piatti con 3-4 effetti applicati sopra e fotografie con la sfocatura tutta intorno al soggetto che doveva essere un modo per distrarre l’osservatore dagli elementi intorno, ma che era talmente forte da attirare maggiormente l’attenzione.

La fotografia è fondamentale e anche quando non la si affida ad un professionista (temporaneamente, si spera!) oppure quando per forza di cose si ricorre al fai-da-te, ad esempio per le stories che sono da pubblicare con altissima frequenza, non può essere trascurata.

In questi casi consiglio di crearsi un piccolo set fotografico all’interno del locale. Basta definire lo stile fotografico, procurarsi un tavolino più appartato con la dovuta illuminazione, una mise en place coi fiocchi e trovare un po’ di calma per quei dieci minuti al giorno che si vuole dedicare allo scatto di qualche pietanza.

4. Non sbagliare i testi

Da te si viene per mangiare, non per fare lezioni di italiano, d’accordo. Ma quanto è brutto leggere testi sgrammaticati, errori di battitura e infiniti punti esclamativi nelle didascalie e nei commenti di risposta?

A meno che il tono della tua comunicazione non sia volutamente trash, cosa che oggi possono permettersi pochi locali di fama storica, le regole basilari dello scrivere vanno rispettate. Se non sei sicuro di lanciarti in sofismi, sii conciso e semplice. L’importante è far passare il messaggio.

5. Non metterti MI PIACE da solo

Questo è un errore che fanno tutti. Non c’è niente di più brutto che vedere un post di “Pizzeria da Mario” con sotto il like di Pizzeria da Mario. Si tratta del massimo dell’autoreferenzialità ed è antiestetico e triste. La maggior parte degli amministratori di pagina lo fa per sbaglio: questi vorrebbero lasciare un mi piace con il proprio profilo personale ma non switchano l’avatar accanto al pulsante. Oppure navigano da mobile, dove questa possibilità non c’è. Non hanno scuse invece quelli che lo fanno da Instagram, perché lì è evidente con quale profilo di è connessi.

Lascia che siano gli altri a dirti se hai fatto una bella foto o no.

Se sei interessato a una consulenza personalizzata per la tua attività commerciale o vuoi essere seguito sui social media da un professionista, contattami al numero +39 331 94 37 178 oppure scrivi una email a info@dariacecere.com

Apri la chat
Invia un messaggio Whatsapp